Volley, nel recupero la Farmacia Schultze supera 3-0 la Hub Ambiente Catania. Parziali: 25-15, 25-14, 25-17.
Nel pieno rispetto dei pronostici della vigilia le padrone di casa dell’Amando Volley superano senza patemi le catanesi dell’Hub Ambiente e si riprendono la terza piazza della classifica generale. La gara, in programma per la diciannovesima giornata di campionato, non si era potuta disputare lo scorso 5 marzo per un caso di positività al Covid-19 riscontrato in una delle atlete etnee e, trovato un accordo tra le società, è stata recuperata questo pomeriggio con inizio alle 18.30.
Mister Jimenez ha lasciato a riposo la centrale Cecchini e l’opposta Benny Bertiglia ed ha schierato le sue con Agostinetto in cabina di regia in diagonale con la reggina Alessia Marcello; Silotto e Marino, anche tenuto conto dell’indisponibilità della Ferrarini, di banda; Mercieca e Bilardi al centro con Monaco libero. Nei finali di ciascun set spazio anche ad Anna Amaturo nel ruolo di palleggiatrice. Scampoli di gara anche per Claudia Grillo.
Dal canto suo, Ina Baldi, coach delle catanesi, si è affidata a Curti in palleggio opposta ad Olimpia Merler, Chiesa e Manservisi a schiacciare, la camerunense di origine Emanuela Agbortabi e Paola Carnazza sottorete con Alessia Foti nel ruolo di libero. Sul finale di gara la lombarda Muscetti ha rilevato la Merler, mentre nel primo set era entrata in luogo della Curti.
Nel primo parziale la parità, che perdura fino al 6-6, viene interrotta da un proficuo turno al servizio della capitana Agostinetto che sollecitando per lo più Mercieca e Silotto alle conclusioni porta il risultato sul 14-6. Ace di Matilde Mercieca per il 18-8, dieci punti di vantaggio che resteranno tali fino alla conclusione del set.
Nel secondo partono forte le padroni di casa (6-2 su una conclusione della Marino) e il vantaggio continuerà a farsi sempre più considerevole: 14-8 diagonale della Silotto, e poi anche 17-10, quando la Bilardi mura Carnazza. Ace di Marino per il 22-12 e risultato finale del set 25-15, quando la Manservisi colpisce l’asticella in un disperato tentativo di tenere la palla in gioco.
Nel terzo, le catanesi allungano in avvio sul 2-6 (ace di Roberta Chiesa) ma le locali presto raggiungono la parità, si portano in vantaggio ed allungano grazie ad un pallonetto della Mora di Venezia Giorgia Silotto (8-6). Il 14-8 lo sigla Marcello con un mani fuori. Reazione delle ospiti che si avvicinano minacciosamente sul 15-14 (attacco fuori della Marino) ma poi sale in cattedra Giorgia Silotto e prevalentemente sotto i suoi colpi il set si chiude sul 25-17.
L’Amando Volley incassa i tre punti e sostiene un valido test infrasettimanale in vista dell’atteso match di sabato prossimo ad Arzano. La Silotto conferma di attraversare un momento di grazia e risulta la più positiva tra le sue, mentre nella squadra avversaria, ricca di ragazze giovanissime per lo più del 2002, alcune delle quali con ampi margini di miglioramento, la palma di migliore in campo va però attribuita senza tema di smentita al libero, la veterana Alessia Foti.
Hanno arbitrato l’incontro Gabriella Notaro di Lamezia Terme e Mattia Cupello di Paola.
L’addetto Stampa Orazio Leotta