San Salvatore Telesino (BN).
L’Amando Volley torna dalla Campania con una vittoria da due punti ma con molti rimpianti per il risultato pieno non ottenuto. Dopo due set tranquilli caratterizzati dalla supremazia indiscussa delle ospiti, e dopo un terzo parziale che sembrava avviarsi comodamente appannaggio delle santateresine, avanti 8-13 e poi anche 13-17, la svolta: un black out improvviso che consentiva alle locali di tornare in gioco e di vincere in rimonta il terzo parziale per 25-23 e di aggiudicarsi sulla scia dell’entusiasmo anche il quarto set per 25-15. Il quinto set, molto equilibrato con le due squadre che si alternavano nel cercare la fuga ma che venivano sistematicamente riprese, se lo aggiudicava l’Amando quando sul 13-13 una fast della Mercieca dava l’opportunità di chiudere il match, circostanza che si materializzava a seguito di un attacco fuori di Camilla Sanguigni.
I
l coach di casa Francesco Eliseo ha schierato il suo sestetto base con la capitana Martina Del Vaglio in regia opposta a Laura Biscardi; l’ex Cassone e Labianca centrali; Sanguigni e Matrullo di banda con Jessica Moretti libero. Mister Jimenez ha mandato sul parquet la stessa formazione iniziale della gara vinta a Cutrofiano ovvero con Giulia Agostinetto in palleggio, Benny Bertiglia opposta, Cecchini e Bilardi al centro, Silotto e Marino in P4, Monaco libero. Spazio durante la gara anche alla giovane palleggiatrice Fuoco, alla neo arrivata De Angelis e a Giada Biscardi nelle fila dell’Olimpia, ed a Nicole Ferrarini, Matilde Mercieca e Claudia Grillo fra le ospiti.
Una palestra, quella di Via Cortopasso, che si dimostra ostica per tutti ove anche la capolista Akademia Sant’Anna Messina ha faticato e dove squadre blasonate hanno pure perso. Vincere fuori casa è sempre molto difficile e la ragione propende per vedere il bicchiere mezzo pieno per i due punti portati a casa ma resta un pizzico d’amaro in bocca per l’andamento di una partita che nessuno mai si sarebbe aspettato di veder cambiare in maniera così repentina tanto da dover arrivare al quinto set.
La gara è stata arbitrata da Federico Chiacchiaro di Nola e da Claudio Rossi di Napoli.
L’addetto Stampa Orazio Leotta