Troppi blackout. Reggio vince per 3 a 1

La partita contro Reghion è lo specchio perfetto della stagione della Farmacia Schultze. Gli alti e bassi che hanno caratterizzato questa prima fase, di questo strano campionato, li abbiamo ritrovati nell’incontro contro le calabresi a Letojanni. Una squadra capace di fare azioni entusiasmanti, di gestire la partita, che improvvisamente, di fronte alle prime avversità, di fronte alla prima sequenza positiva dell’avversario, si affloscia, si accartoccia su se stessa e non è più capace di andare avanti. E Reghion è la squadra perfetta per fare emergere questi problemi, capace di difendere ad oltranza, come il pugile che viene messo nell’angolo, ma che poi, dopo ardua resistenza, ti colpisce grazie alla sua esperienza, elemento che certo non manca nel team di mister Monopoli.

Ma procediamo con ordine ed entriamo nella cronaca dell’incontro.

Entrambi gli allenatori si affidano ai sestetti pronosticati prima del via. Monopoli recupera Simona La Rosa al centro che schiera in diagonale con Papa, Perata in regia con Varaldo opposta, Nielsen e Ameri in posto quattro e l’ex di turno Foscari libero. Jimenez punta su Agostinetto in palleggio e Bertiglia opposto, Mercieca e Albano centrali, Donà e Ferrarini schiacciatrici, Grillo libero.

Primo set da dimenticare per le giocatrici di casa. Mai entrate in partita, che subivano gli attacchi ficcanti di Nielsen e i continui “mani-fuori” di Ameri. A nulla servono i due discrezionali chiamati da Jimenez sul 4-8 e sul 13-19. Con Varaldo in battuta Reggio infila 6 punti di fila e chiude agevolmente sul 15-25. Unica nota positiva l’esordio in B1 della giovane Basile.

Nei 3 minuti di sospensione il tecnico spagnolo striglia in maniera palese le sue atlete che effettivamente sembrano rientrare in campo con altro piglio. Si portano avanti fino al 6-3 costringendo Monopoli al primo discrezionale. Reghion comincia lentamente a rosicchiare i punti che la dividono dalla Farmacia Schultze e nella fase centrale del parziale le due squadre viaggiano a braccetto fino al 19-18 per le santateresine. A questo punto blackout totale per la squadra di casa. 6 punti consecutivi per le calabresi, interrotti solo dai due time out chiamati da Jimenez, che approfittano della battuta di Ameri, delle incredibili difese della stessa atleta pugliese e della Foscari e della verve in attacco di Nielsen e Varaldo.  Le amandine non riesco più a mettere palla a terra e prima della fine del set riesco solo ad effettuare un cambio palla per chiudere il parziale sul 20-25.

Il terzo set comincia come il precedente. Farmacia Schultze subito avanti con Monopoli costretto a richiamare le sue, prima sul 7-4 e dopo sul 15-11. Ma questa volta la musica è diversa. Spinte da una Donà in grande spolvero e con una Albano capace di mettere a terra delle fast incredibili, le atlete di casa non cadono negli errori del precedente parziale e veleggiano sempre con molti punti di distacco sulle avversarie prima di chiudere sul 25-17 finale. Segnaliamo sul 8-5 la sostituzione di Mercieca con Richiusa che resterà fino alla fine della partita e per Reggio gli ingressi di Saporito e Romeo in luogo di Varaldo e Perata.

Spinte dalla vittoria del set precedente, le biancazzurre continuano a macinare gioco e punti in questo quarto parziale. Mister Monopoli cerca di rintuzzare le avversarie ricorrendo al primo discrezionale sul 10-5 e l’operazione da i suoi frutti. Le calabresi cominciano a recuperare dal massimo svantaggio (-6) e lentamente si portano in scia fino al primo time out di Jimenez (17-16). Si arriva quindi sul 20-17 prima del nuovo blackout santateresino. Cambio palla, servizio alla Ameri e nuovamente 5 punti consecutivi per le reggine che si portano sul 22-17 e smorzano le velleità di recupero dell’Amando chiudendo sul 22-25.

A fine partita raccogliamo la dichiarazione di Alessandro Prestipino vice allenatore della Farmacia Schultze: “Reghion è stata continua e molto in palla in alcuni fondamentali come la difesa. Noi non siamo riusciti a mettere in atto quanto preparato in settimana, mancando soprattutto in battuta e nel contrattacco.”

Sabato prossimo ultima partita del mini-girone a Modica, prima di attendere le decisioni della Fipav sullo svolgimento della seconda fase.

FARMACIA SCHULTZE – VOLLEY REGHION 1-3 (15-25, 20-25, 25-17, 22-25)

FARMACIA SCHULTZE: Moschella, Richiusa 2, Donà 19, Mercieca 5, Albano 14, Agostinetto 4, Basile, Grillo lib, Ferrarini 11, Sozzi, Bertiglia 7. Al. Jimenez, vice Prestipino A.

VOLLEY REGHION: Romeo, Ameri 8, Petta, Mucciola, La Rosa 8, Papa 8, Borghetto, Perata 6, Varaldo 13, Foscari lib, Nielsen 18, Saporito. All. Monopoli, vice Latella

arbitri: GAlletti di Catania e Notarstefano di Caltanissetta

Pubblicato in B1