Prima sconfitta stagionale per la Farmacia Schultze – Villa Zuccaro al Pala Nicosia di Agrigento contro la Seap Aragona

Nulla di compromesso, la testa della classifica resta saldamente in mano alle santateresine

La Seap Aragona gioca la miglior partita dell’anno e lo fa nel giorno più importante. Solo una grande prestazione delle santateresine avrebbe potuto consentire loro di portare a casa dei punti, ma così non è stato. La sconfitta va archiviata molto rapidamente, anche perché il vantaggio in classifica resta importante e tutti, dirigenti, staff, giocatrici e tifosi avrebbero messo la firma a settembre per ritrovarsi 3 punti sopra Aragona dopo questa giornata. Pertanto si guarda il bicchiere mezzo pieno e si va avanti in casa Amando Volley.

Ma passiamo rapidamente alla cronaca dell’incontro. Solito sestetto per Camiolo con Agostinetto in regia, Bertiglia opposto, Mercieca e Richiusa dal centro, Marino e Rania schiacciatrici, Foscari libero. Collavini risponde con Baruffi al palleggio con la Biccheri opposto, Cammisa e Do Nascimento ad agire dal posto 4, Macedo e Composto al centro con Marangon libero.

Il primo set vede l’inizio scoppiettante dell’Aragona (4 a 0) e un lento ma graduale recupero delle ospiti che si riportano sotto fino al 8-7. Ma ben presto il gap si amplia e non servono 2 time out di Camiolo (10-7; 17-12) per cambiare le sorti del parziale che si chiude sul 25-18. Incontenibile Cammisa (11 punti per lei nel set), puntuali a mettere la palla a terra Composto e Biccheri ben servite dalla Baruffi, contro un muro quasi inesistente della squadra ospite.

Nel secondo parziale la musica cambia. Ben supportate da capitan Rania le santateresine cominciano a macinare punti (1-4). Ma Aragona è in giornata e si riporta sotto e poi supera le avversarie costrette al primo discrezionale (8-5). Con Agostinetto in battuta l’ Amando infila un parziale di 8 punti consecutivi ,intervallati dal primo time out di Collavini (9-11), e si porta sul 9-13 ed ancora sul 10-16 con il max vantaggio di 6 punti. Ma la Seap è in giornata e talvolta incontenibile nelle sue bocche da fuoco. E se Cammisa si rilassa un poco ci pensano Biccheri e le due centrali a fare punti, così il vantaggio Amando si assottiglia prima del pareggio sul 18-18. Dopo un illusorio 19-21 le ospiti perdono la bussola e subiscono un parziale di 6 a zero per il 25-21 finale.

Il terzo set è combattuto fin dall’inizio. Le 2 squadre restano sempre incollate e si arriva in maniera quasi naturale ai vantaggi. Serve 2 volte per il match Aragona ma la Farmacia Schultze Villa Zuccaro reagisce e dopo aver servito 2 volte per chiudere il set, riesce a portare a casa il parziale sul 27-29.

Il 4° set poteva essere quello della resa per le ragazze del presidente Di Giacomo, ma come già sottolineato altre volte, oggi la Seap era in giornata di grazia. Dopo un avvio punto a punto il divario a favore della squadra di casa si amplia con Camiolo che chiama il primo discrezionale sul 8-11 ed il secondo sul 13-18. Il tecnico siculo-laziale tenta anche la mossa che era stata “fortunata” nella partita di andata, inserendo la diagonale De Luca-Casale in luogo di Bertiglia-Agostinetto. Ma la fortuna poco poteva, contro Cammisa e compagne e con 2 chiamate “strane” del secondo arbitro, si arrivava alla chiusura dell’incontro sul 25-19.

Grande spettacolo di pubblico sugli spalti con metà tribuna occupata dagli oltre 100 tifosi giunti da Santa Teresa di Riva.

Il campionato è riaperto. Entrambe le squadre dovranno affrontare temibili trasferte contro le squadre che oggi si giocano il terzo posto valido per l’accesso ai play off. La Farmacia Schultze – Villa Zuccaro ha ancora un piccolo vantaggio che deve saper sfruttare.

SEAP ARAGONA – FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO 3-1 (25-18; 25-21; 27-29; 25-19)

SEAP ARAGONA : Messina, Marangon L1, Baruffi 3, Valente, Composto 16, Sicorello L2, Cusumano, Falcucci 1, Cammisa 25, Biccheri 18, Gabriele, Do Nascimento 10. All. Collavini

FARMACIA SCHULTZE-VILLA ZUCCARO: De Luca , Rania 14, Sturniolo, Casale 3, Mercieca 6, Agostinetto 4, Siracusano 1, Foscari L1, Richiusa 8, Grillo L2, Marino 11, Bertiglia 10. All. Camiolo

Arbitri : Esposito e Rizzo di Latina

Foto: Castagna